best bootstrap site development software

TORNA LA RASSEGNA DEL TEATRO FAMIGLIA ‘LA DOMENICA DEI SOGNI’

Il 25 febbraio appuntamento con lo spettacolo ‘Fuori classe’ della Compagnia teatrale ‘La Pulce’ dedicato ai giovani tra i 10 ed i 14 anni

Dopo il successo del quinto spettacolo de “La Domenica dei Sogni”, ‘Se io fossi te’ prodotto da Coquelìcot Teatro e andato in scena il 18 febbraio al Teatro Nuovo Gian Carlo Menotti, è atteso per domenica 25 febbraio alle ore 16.30 l’appuntamento dedicato al tema del benessere a scuola. ‘Fuori classe’, questo il titolo dello spettacolo prodotto dalla Compagnia teatrale “La Pulce”, racconterà le relazioni tra docenti e alunni, esplorando l’universo dei giovani tra i 10 ed i 14 anni ed il rapporto con il mondo degli adulti. Anche in questa produzione, che vedrà in scena gli attori Silvia Briozzo ed Enzo Valeri Peruta per la regia di Marcello Magni, emerge la centralità della persona, in particolare dell’adolescente, con i suoi desideri, aspettative e fragilità. Come per i precedenti progetti, gli attori hanno incontrato esperti del settore per individuare le linee guida e le tematiche salienti. Il confronto con docenti, psicologi, formatori, educatori e genitori ha permesso al gruppo di mettere a fuoco l’argomento evitando facili conclusioni e morali di poco spessore. Insieme allo spettacolo è previsto l’incontro di mediazione teatrale a Palazzo Mauri. Questa settimana, per permettere ai ragazzi delle scuole media di partecipare, l’appuntamento è stato anticipato a mercoledì 21 febbraio alle ore 17.00. C’è un malessere che batte alle tempie. Anche il cuore fa eco. La paura di sbagliare, di non fare la scelta giusta, di commettere errori. È in questo clima di incertezza che si svolge la nostra azione. Raffaele e Miriam sono due alunni della scuola media: lui è uno studente diligente e dagli ottimi risultati; lei è irrequieta, la scuola le sta stretta e non lo nasconde. Un giorno, tra i tanti nove e dieci presi da Raffaele per il suo impegno, arriva un cinque; e col cinque arriva anche il timore di aver profondamente deluso le aspettative della sua famiglia. Miriam ha un piano, apparentemente perfetto: scappare e nascondersi nella vecchia soffitta della scuola. Tra banchi impolverati e vecchi sgabelli, i due ragazzi saranno testimoni degli eventi che accadono intorno a loro; complice un foro nel pavimento, che offre una vista strategica sulla loro classe. La fuga si rivela presto una fantastica occasione di apertura verso l’altro e di riflessione sui temi attorno a cui ruota la loro vita di adolescenti: il senso dello studio, le proprie motivazioni, i propri talenti, i desideri, le difficoltà. E soprattutto sul rapporto con gli adulti: docenti e genitori; gli altri protagonista della scuola e della loro vita Ma il tempo stringe, la preoccupazione all’esterno preme: consapevoli di avere i minuti contati, Miriam e Raffaele dovranno trovare il coraggio di dire a voce alta il loro disagio. Lo spettacolo tratta il tema del benessere a scuola, ponendo come prioritarie le relazioni tra docenti e alunni come base per la motivazione e l’apprendimento. A completare la triade su cui poggia l’impianto scolastico è la figura dei genitori e delle famiglie, che giocano un ruolo importantissimo nella formazione e nell’educazione dei ragazzi.

ALTRE NEWS

FAMIGLIE AD ARTE - CREIAMO AL MUSEO

Pigmenti e Sentimenti, Palazzo Collicola Arti Visive. Domenica 25 febbraio 2018 ore 15.30

TORNA LA RASSEGNA DEL TEATRO FAMIGLIA ‘LA DOMENICA DEI SOGNI’

Il 25 febbraio appuntamento con lo spettacolo ‘Fuori classe’ della Compagnia teatrale ‘La Pulce’ dedicato ai giovani tra i 10 ed i 14 anni

DIARI DI VIAGGIO – IMPRESSIONI DI SPOLETO

Mezz’ora dopo la chiusura | Venerdì 23 febbraio ore 19.00